cerca

E nascendo, morire

4 Ottobre 2010 alle 19:00

Secondo "The Lancet", rivista scientifica che dovrebbe inoppugnabilmente cadere sotto l'etichetta "autorevole", l'Italia è il paese dove nascendo si muore di meno ("Maternal mortality for 181 countries, 1980—2008: a systematic analysis of progress towards Millennium Development Goal", Funding Bill & Melinda Gates, pubblicato online il 12 Aprile 2010). Secondo i media nostrani, decisamente no. Dopo la migrazione fecondativa resa tristemente necessaria dall'oscurantismo della Legge 40, si materializza un nuovo flusso centrifugo per salvaguardare madri e figli dall'arretratezza delle strutture e dall'umoralità del nostro personale sanitario. Comunque bene: meglio internazionalizzarsi da piccoli, si imparano meglio le lingue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi