cerca

Rom e non nati

1 Ottobre 2010 alle 13:00

Ho seguito la polemica sull'espulsione dei Rom in Francia. Mi sembra che, come al solito, per argomentare contro i tuoi avversari si usi il buttare fango: paragonare questo caso alle deportazioni naziste. E' vero: gli uomini sono persone e devono essere trattati con il massimo rispetto, ma chi non accetta le regole del vivere civile, dovrà per forza accettarne le conseguenze... sempre nel rispetto dei diritti delle persone. Ho sentito persone di sinistra accusare Sarkozy (e anche i nostri governanti) di non avere politiche di integrazione, che permetterebbero a queste persone di vivere pacificamente nelle nostre società. Mi domando i Rom se abbiano anche loro delle politiche di integrazione e se coincidano con le nostre... Be' ora ho pensato ai bambini non nati e li ho paragonati ai Rom. Si tratta di un popolo che nessuno vuole, ma che non ha nessuna colpa. Nessuno si erge a difensore di questi piccoli: nessuno vuol vedere la barbarie della strage di esseri umani innocenti, chiamati alla vita e condannati a morte dai loro stessi irresponsabili genitori. Dove sono le "politiche di integrazione" per loro? Loro che non hanno altra pretesa di essere accettati ed amati?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi