cerca

L’attentato

1 Ottobre 2010 alle 19:40

Non sapevo che Bel Pietro vivesse sotto scorta. La qual cosa è di per se un anomalia. Gli spari sul pianerottolo di casa sono poi oltre la soglia del tollerabile. Molti altri episodi si sono succeduti in questi ultimi mesi, vittime Berlusconi, Schifani e Bonanni ad esempio. Di Pietro che in parlamento accusa il premier di essere lo stupratore della democrazia e altre cosucce nient’affatto piacevoli, è il mandante morale assieme al suo amico/nemico Grillo di quest’attentato. Viviamo una situazione pre brigatista, grazie a lui, a Santoro e tutti gli altri che regolarmente gettano solo fango sul nemico. Proprio Di Pietro, il falso moralizzatore, che è il referente politico di una parte della magistratura politicizzata, fin dagli anni novanta. Le nuove brigate rosse sono in parlamento e Fini si accorda con il PD in Sicilia mentre Granata medita di trasferirsi con L’IDV. Che fine politica da strapazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi