cerca

Juventus alla ricerca di quadratura

27 Settembre 2010 alle 18:10

"Benedetta Società ma tutto ti devo dire?". A seguito della partita con il Cagliari qualche opportuna considerazione. Alla Juventus, fino ad un mese fa c'era un certo Trezeguet, che nell’Alicante spagnola ha già fatto tre gol. La Juve pur di mandarlo via gli avrebbe pagato lo stipendio fino al 2011, data di scadenza del contratto (e senza troppi incensamenti di riconoscenza). Chi non boccerebbe il comportamento della Società, sicuramente dettato da ruggini mai ricomposte. Capirei fosse arrivato un Dzeko ma qui s'è aggiustato il Dzeko con l'arrivo di Quagliarella!? E' vero, poi, che quel furbone del sig. Zamparini ci aveva dato un'altra punta di sfondamento (Amauri), peccato, però, che l’italo-brasiliano sia entrato in una fase di involuzione (anche grazie ad un evidente sovrappeso che mi ha fatto ricordare il recente Adriano) dalla quale stenta a venirne fuori . Quell’Amauri che non ci ha mai fatto dimenticare la cifra d'acquisto (25 milioni), soprattutto se accostata ai 15 milioni spesi per Krasic, sul quale si potrebbero parametrare tutti gli altri. E' vero erano condizioni ed anni diversi, ma Amauri visto col Cagliari mi ha fatto tanta tristezza e tenerezza. Cara Juve, il secondo gol del Cagliari è stato un vero regalo (di Legrottaglie) che fa molto riflettere... per poter essere una grande squadra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi