cerca

Il paradiso può attendere

27 Settembre 2010 alle 20:10

Ipotesi affascinante quella di Rino Formica. Il 29 settembre segnerà l’inizio della fine della repubblica parlamentare così come la vollero i costituenti. Le campane della frammentazione suonano molto forti e il percorso incompiuto del bipolarismo non poteva che avere questo sbocco. PD e PDL hanno certamente molto da perdere se restano nella prima repubblica. E’ anche vero che in tutti questi anni pur potendolo non hanno fatto nulla di concreto per modificare lo status quo. Proprio ora dovrebbe cambiare tutto? Magari, è da anni che aspetto questo momento. Temo però che le sirene dei particolarismi saranno pane e companatico per la sinistra, e necessità condita con disinteresse per Berlusconi, che si accontenterà di galleggiare attraverso il balletto della compravendita di parlamentari. D’Alema e Veltroni sono ai ferri corti, Berlusconi teme i sondaggi, la Lega fa la voce grossa e Fini si distanzia. Cosa c’è di nuovo? Il paradiso può attendere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi