cerca

Virtuosi violinisti o lesti borseggiatori?

24 Settembre 2010 alle 17:20

Gli uomini sono evidentemente uguali; ma altrettanto evidentemente, sono diversi. Alla pseudo egualitaria malizia di chi nega l’evidenza per pregiudizio ideologico, ci piace replicare, con Gomez d’Avila, con la disarmante (in senso letterale = che dis-arma i maliziosi) semplicità sapienziale di chi scruta nella realtà naturale dell’uomo piuttosto che nelle costruzioni astratte delle scienze sociali: “gli individui, come le nazioni, hanno virtù diverse e identici difetti. Nostro patrimonio comune è la viltà”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi