cerca

Gattopardi e Gamberi

22 Settembre 2010 alle 19:00

Il sistema Italia si è involuto nel volgere di pochi mesi. La terra di Tommasi di Lampedusa produce un danno al bipolarismo e all’affidabilità del sistema partito veramente notevole. Oltre ad aumentare la diffidenza, trasversale agli schieramenti, di tutti i ceti sociali del Nord e di qualunque altra persona normale. Solo l’immondizia a Napoli aveva fatto tanto. Le fibrillazioni nell’UDC e nel PD completano il quadro. Fini, che continuo a ritenere un nano politico, oltre ai noti problemi creati a destra ha anche il merito di aver innescato un processo di destabilizzazione del bipolarismo, in netto contrasto con il desiderio degli Italiani che negli anni novanta avevano appoggiato la semplificazione del quadro politico. Berlusconi quando ha avuto la palla non, l’ha giocata per completare il percorso e oggi galleggia alla ricerca d’appoggi come un qualunque leader della prima repubblica. Resta da vedere come si comporteranno gli elettori alle prossime elezioni. Al sud, per lo scampato pericolo di un federalismo serio si muoveranno tutte le forze meno sane per premiare le formazioni conservatrici per favorire lo status quo. Al nord l’avanzata della lega sarà fortissima, come previsto. Al centro, dove, a mio avviso, si giocherà la partita decisiva per la lega per avere consistenza nazionale, le persone continueranno a votare PD accodandosi all’immobilismo o saranno attratti a nord? Staremo a vedere. Su tutto un astensionismo accentuato, compreso il mio. Grazie onorevoli Fini e Lombardo e per conoscenza onorevoli Berlusconi, Casini, Rutelli e Bersani. Un saluto particolare al presidente Vendola che con le sue fabbriche mi ha fatto trascorrere alcune ore liete nel tentativo di capire l’incomprensibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi