cerca

Finalmente una preghiera laica/ 3

18 Settembre 2010 alle 16:10

Le riflessioni degli atei, quando sono tentativi di comprendere senza pregiudizi, sono quanto di più interessante ci sia. Scientista e radicalmente anti religioso, al termine della sua vita riflette sul senso della stessa. Un esempio per molti, anche credenti. Quando accadono queste cose mi ricordo sempre di Genesi: “Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza”. Quanto dobbiamo al genio Ebraico! Su questa piccola frase ma importantissima verità si costruisce molto. Conosco diversi Cristiani, alcuni ortodossi altri meno. Raramente si discute di Dio poiché Dio. Siamo tutti fratelli (però, siamo sicuri?), don Sciortino è catto-protestante, l’altro dice tanto ma è spietato, un altro è troppo presuntuoso per essere credibile e così via. Anche noi ci disperdiamo in mille rivoli dimenticando l’origine di tutto. Gli atei spesso, lontani dalla lente “ideologica”, formulano le domande base che dovrebbero guidarci sempre. La salvezza è sempre a portata di mano anche in chi riteniamo, erroneamente, perduto. Non è forse il peccato contro lo Spirito che non verrà perdonato, cioè sapere che Dio esiste e rifiutarlo? Come Tassinari saluto con gratitudine il “nemico” Scalfari e gli auguro buona ricerca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi