cerca

Il modernizzatore Bersani

15 Settembre 2010 alle 15:30

Non si può sapere come andrà a finire e quale grado di reale attuazione del programma di modernizzazione verrà portato a termine. Quello che però esce dalla stanza dei bottoni è uno spirito riformista serio e duro che vuole costruire potenti calamite per gli investimenti esteri e non teme di prospettare copiosi tagli nella costosissima P.A. Soprattutto si pensa che non si debba riproporre " il vecchio vizio di fare affidamento nella soluzione dei problemi sullo stato, sul mondo esterno, su qualche onnipotente dottrina, su quello che volete, su chi volete", perchè è giunto il momento di contare "soltanto su noi stessi. Un paese gravato da vecchi fardelli avrebbe un domani?". Mentre in Russia l'asse Medvedev-Dvorkovic e soci ragiona in questi termini, è uno spasso esilarante osservare come Bersani, leader del partito figliastro di quel fu mondo comunista, si lancia nel futuro riformista introducendo un fondamentale punto di svolta: risalutare al grido "Cari compagni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi