cerca

Tra trent'anni, si vedrà

14 Settembre 2010 alle 21:00

Precari con abilitazione all’insegnamento. Precari in attesa di abilitazione. Precari senza abilitazione. Leggo che per assorbire il mezzo milione di precari della scuola occorrerebbero 30 anni. Solo il corso del tempo, infatti, potrà garantire lo svuotamento delle 8.433 graduatorie di aspiranti docenti di ruolo che, bon gré mal gré, hanno investito tutta la propria esistenza professionale sostanzialmente su un solo titolo: l’anzianità. Ora, sarà vero che, come gridano i precari in piazza, “un’altra scuola si può fare”; intanto, però, un’idea alternativa per investire i prossimi 30 anni anche in altro che non sia lo spegnimento annuale delle candeline in attesa che si faccia un’altra scuola, non parrebbe affatto peregrina. Anche perché, l’“altra scuola” che dovesse assorbire tale iperbolico numero di demotivato e sottopagato stuolo di aspiranti docenti dovrà prima o poi pur spiegare, a costoro come ai “fortunati” colleghi già di ruolo, che ne servirebbero meno della metà, e con uno stipendio almeno doppio. Quello attuale è appena sufficiente ad acquistare qualche fumogeno per il cui “lancio” certamente non mancherà l’apporto degli studenti democratici, equi e solidali. La migliore gioventù del Paese. Il futuro “da fare”. Per studiare, c’è sempre tempo. Tra 30 anni, si vedrà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi