cerca

Gubbio capitale del coraggio

13 Settembre 2010 alle 14:30

La Scuola di Formazione politica del PDL che si è aperta in questi giorni a Gubbio, sembra ispirare un gran coraggio a chi vi parla. Il primo giorno, il Ministro Maurizio Sacconi ha trovato il coraggio di esprimere il proprio rammarico per il mancato arresto della giovane Rubina Affronte, figlia del magistrato Sergio Affronte che lavora a Prato, per aver scagliato addosso al segretario della Cisl Raffaele Bonanni un fumogeno che avrebbe potuto ucciderlo, nel corso della Festa del PD di Torino. Sempre davanti agli stessi giovani, Denis Verdini, uno dei tre coordinatori nazionali del PDL di cui da qualche mese si occupano spesso i mezzi d'informazione, ha trovato il coraggio di affermare che se il Presidente della Repubblica, dopo un' eventuale rinuncia di Silvio Berlusconi, affidasse un esecutivo tecnico a una persona che non ha vinto le elezioni, forse seguirebbe la costituzione, ma sarebbe comunque, con parole sue, "una grande maialata". A questo punto gli organizzatori della Scuola dovrebbero invitare Antonio Paolucci, troppi anni fa direttore degli Uffizi di Firenze, per vedere se trova il coraggio di dire quello che pensa davvero del progetto di moschea per la città di Firenze presentato dall'architetto umbro David Napolitano, nel quale si rinuncia ad ogni riferimento allo stile musulmano per creare una struttura "che assomiglia alle basiliche fiorentine rinascimentali", con due minareti ispirati alla bellezza del campanile di Giotto (vedere per credere).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi