cerca

A te la mala Pasqua

10 Settembre 2010 alle 16:00

Sarebbe una vigliaccata immaginare tre anni di fine legislatura in balia delle bizze del sig. Gianfranco. Quali che siano i disegni dell’ottimo Gianfranco, abbiamo il diritto di difenderci ed impedirgli di farci ancora del male: non sarà stato per un eccesso di bene che ci ha consegnati mani e piedi legati al gioco delle sinistre. Dobbiamo riprenderci la nostra libertà … che poi altro non è che la nostra dignità. Il Fini facesse pure quello che vuole, ma fuori di casa nostra e, se possibile, randagio per l’ampio parterre della politica italiana. Se avrà della magagne di cui rendere conto, sarà la magistratura che gliele sgamerà e dovrà scoperchiare le sue verità nascoste. Per il momento a noi basterebbe che scendesse dal “trono” di Montecitorio e si mettesse buono e tranquillo al posto che per trent’anni ha riscaldato in nome del popolo sovrano. Ma per l’amor di Dio! Senza scilomi e logorroiche prediche domenicali. Un altro giorno con un compagno di strada così ostile? Nemmeno per incubo. È necessario che ognuno vada per la sua strada e lambisca le sue ferite: grandissime le nostre provocate dalla megalomania di un soggetto che avrebbe potuto continuare il percorso in questa nostra “Casa della Libertà” se una maligna sorte non ce l’avesse negato. Comunque sia, il prezzo pagato finora è stato altissimo, solo il dileggio che ha consentito ai Franceschini, alle Bindi, ai Bersani, ai Bocchino, di “chicchiricare” fuori tempo quando il sole era al tramonto. È sempre più vero che “L’uomo ordisce e la fortuna tesse”: ma come avremmo potuto immaginare una defaillance così clamorosa? Ricominciare daccapo, è necessario. Per non dar spazio alle congiure. Si tratta di governare un Paese, non di abbeverarsi alla botte di Bacco. È risentimento? Sì, è risentimento, allora? Non abbiamo anche noi un cuore che sa amare e sa anche odiare? Santuzza, innamoratissima di Turiddu, sul sagrato della chiesa, il giorno di Pasqua, al Turiddu: “A te la mala Pasqua!” .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi