cerca

Vita, Morte e... Armonia/ 3

9 Settembre 2010 alle 20:00

Caro signor Menestrelli, ma è comprensibile che San Paolo e San Francesco convivano in armonia nel cristianesimo. Per il cristiano la morte è sia la fine di questa vita e sia la porta per un oltre al di là di questo universo (concetto questo peraltro espresso epicamente da un altro Stephen, King, nella saga della Torre Nera). Paolo parla della morte come fine della vita e ne certifica la sconfitta ad opera della resurrezione di Cristo, dopo la quale le porte del cielo si sono aperte per chi mangia del corpo e beve del sangue del Risorto, ed è precisamente per questo motivo che Francesco può parlare della morte come passaggio verso la vera vita e trattarla non più da nemico avverso ma da sorella e alleata. E la morte vien meglio dopo che prima proprio perchè tanto alla fine arriva comunque, lei non se ne scappa e noi non le scappiamo. Hawking non c'entra, è la legge eterna dell'et-et. Cordiali saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi