cerca

Il confronto

8 Settembre 2010 alle 08:00

Leggo sempre con piacere Giulio Meotti sia su Il Foglio che sul ruvidissimo blog. E’ giornalista piuttosto ostico e nonostante su svariati siti internet ne scrivano peste e corna motivandolo con il fatto che sarebbe allineato al pensiero della destra ebraica e sionista a me pare uno dei rarissimi esempi di giornalisti documentati sul day by day del conflitto israelo-palestinese. Sarei sinceramente curioso di sapere il parere di Manconi, fogliante controcorrente, a riguardo e soprattutto sul taglio dato dallo stesso Meotti quando solo per fare alcuni esempi ci informa, completamente dimenticati dai massimedia, • dei quattro israeliani uccisi a sangue freddo a Hebron, • dell'ambasciatore francese a Londra, Daniel Bernard, che ha definito Israele "quel piccolo stato di merda", • del parlamentare Gerald Kaufman che ha paragonato Israele alla Germania nazista, • che in Olanda il parlamentare socialista Harry von Bommel ha gridato per strada "Hamas Hamas, ebrei al gas", • che in Norvegia il ministro Kristin Halvorsen sponsorizza il boicottaggio d'Israele, • che in Irlanda il parlamentare Aengus O’Snodaigh ha paragonato Israele a Goebbels. A me questa situazione con esponenti europei di prim'ordine così spietatamente anti-ebraici e anti-israelini, che dispezzano ed odiano gli ebrei mi pare insopportabile. O mi sbaglio gentile Manconi? Stefano Tassinari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi