cerca

L'indignazione "femminista" di Gad Lerner

7 Settembre 2010 alle 14:00

“Se anche la scrittrice è trattata da velina”, così, su La Repubblica, Gad Lerner prende le difese di Silvia Avallone, e delle donne tutte, ferite dal maschilismo machista di Bruno Vespa, che nel consegnare il Campiello alla brava scrittrice ventiseienne non ha mancato di soffermarsi sulle sue grazie fisiche (leggi “scollatura”). Insomma, una donna intellettuale non merita di esser trattata come… una donna meno intellettuale! Il circolo vizioso della paranoia maschilista risulta infrangibile: quando leggeremo “se anche la scrittrice è trattata da Centocelle Nightmare”?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi