cerca

Calciatori: eroi d'un tempo?

7 Settembre 2010 alle 09:00

Tutti questi giocatori di calcio che dopo "quarantene d'infermeria” vengono venduti (per la disperazione del venditore) e "sparano" poi sulla ex-squadra per strane incompatibilità (incomprensioni da ricchi dipendenti, mai allineati e pieni di supponenza), rivitalizzandosi d'improvviso, non corrispondono più a quegli "eroi" d'una volta; riportati alla umana realtà di normali lavoratori, che se lasciati inoperosi portano alla Società stessa notevole danno, per gli alti ingaggi percepiti (pensiamo per un momento anche a tutti i vari "lungodegenti"). Pensiamo a tutti quei calciatori che fanno continui proclami di vittoria, tranne poi, mostrarsi in campo la domenica come tanti zombi (che non hanno dormito la notte precedente) tutti questi non riescono più a convincermi. Il Pianeta-calcio, purtroppo, ha portato molti tifosi con i piedi per terra, allontanando progressivamente la gente da uno dei più bei "passatempi”. Sarà arrivato il momento di trovarsi qualche degna alternativa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi