cerca

Scuola e diritti negati

6 Settembre 2010 alle 20:30

Rieccoci a parlare della scuola e dei diritti negati alla classi meno abbienti, questa volta per imput della Chiesa. Ormai la scuola è diventata un campo in cui si esercita il peggio della demagogia e del populismo .A me sembra che nel nostro Paese il diritto allo studio sia abbastanza garantito, soprattutto in relazione agli altri Paesi europei. Quello che talvolta manca è, invece, il dovere allo studio da parte dei giovani e soprattutto dei loro genitori che sono diventati dei veri e propri sindacalisti dei loro figli nel rivendicare il loro diritto alla promozione, sempre e comunque . La verità è che la scuola è rimasta purtroppo prigioniera del sessantotto, con tutte le conseguenze che la cosa comporta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi