cerca

Al blairiano "par excellence"

2 Settembre 2010 alle 20:00

Consiglio a D’Alema di leggere il nuovo libro di Tony Blair, “Un Viaggio”. L’ex Premier britannico dice di ammirare Berlusconi perché, udite, udite, quando promette non si sbilancia ma agisce. Se lo dice Blair qualcosa di vero ci deve essere. Mi sembra ovvio pensare che le promesse mancate con gli italiani più che alla incapacità ad agire del Capo del Governo siano da attribuire alla scelta dell’entourage. Ma c’è una ragione: a Mediaset i dipendenti li ha sempre scelti lui e pagati lui, al Governo li scegliamo noi (o quasi) e li paghiamo noi (troppo per quello che valgono). Capito!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi