cerca

L'elefante nella stanza

29 Agosto 2010 alle 11:00

Gad Lerner boccia Marchionne e il suo invito a rimboccarsi le maniche tutti insieme per rendere più competitivo il Paese, poiché a suo dire i lavoratori l’hanno già fatto in passato senza risultati e inoltre gli ormai famosi 20 miliardi di investimenti l’AD di FIAT non può permettersi di portarli altrove, essendo qui ancora il 40% del mercato dell’azienda. Al di là della clamorosa sopravvalutazione del patriottismo degli automobilisti italiani, Lerner dimostra di non vedere l’elefante nella stanza: se Marchionne dichiara che la qualità della produzione in Italia è inferiore a quella in Polonia, naturalmente con un costo ben maggiore, l’Italia ha bisogno della FIAT non tanto e non solo per quei 20 miliardi, ma perché finalmente ha il coraggio di dire le cose come stanno e competere veramente sul mercato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi