cerca

Il 5% che divide. Anche gli innamorati

26 Agosto 2010 alle 10:30

Per forza che la Franca d'Andrea ha riserve sul 5%. Prima cosa mancano l'Avana e la Corea del Nord. Non sai, Andrea, chiosa, che occorre avere un ricordo visivo delle razze in via d'estinzione? Non sii arido. Poi saltare l'Afganistan, incredibile, voglio vedere coi miei occhi gli intrepidi uomini che, unici al mondo, tutelano in modo così completo e totale il corpo della donna per sottrarla alle turpi tentazioni della carne, da addobbarle in modo che si veda solo un asettico oggetto che si muove. Altro che spudorate esibizioni di lati B. Escludere poi la Siria e l'Iran non è da te, aggiunge la Franca, lo spettacolo delle turbine atomiche, a noi darebbero il permesso di vistarle, è imperdibile, come lo è la visita alle gallerie sotterranee, scavate col sudore della fronte, per rifornire di armi benedette da Maometto, i valorosi che vogliono cancellare, si dice così?, Israele dalla carta geografica. Andrea fa amorosamente notare che, se è per questo, nelle carte geografiche delle loro scuole, lo hanno già fatto. Ma la Franca insiste che dal vivo si gusta meglio. Poi conclude che, tornare a casa senza avere perlomeno respirato, la stessa aria che riempie i polmoni della nuova guida dell'umanità, svilisce tutto il tour. Sono perciò indispensabili almeno 50 minuti di pausa che ristora e rigenera, in prossimità, il più possibile, della Casa Bianca. Il 100% sembra vicino ma Andrea cerca di tirare sul tempo proponendo 20, 25 minuti. Il negoziato è in corso. Come si concluderà? Al 100% o al 99,7?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi