cerca

Dignità o furbizia?

26 Agosto 2010 alle 12:00

Adesso che il Colle ha risposto ai lavoratori – di Melfi considerando lesiva della propria dignità il “percepire la retribuzione senza lavorare” – Marchionne dovrebbe inviarne una al Colle chiedendo spiegazioni se con il termine “lavorare” intendesse includere il boicottaggio, il sabotaggio e la sobillazione, perché nella lettera risulta che “il grave episodio” non è il fatto per cui erano stati allontanati ma la perdita della loro dignità. A me hanno insegnato che se uno lavora ha diritto ad essere pagato, ma se rema contro dovrebbe anzitutto avere la dignità di accomodarsi altrove. Quello che viene dopo non è più dignità ma furbizia contro chi il pane se lo guadagna attenendosi alle regole. Ma il Colle – che quotidianamente si ciba di regole – quando si tratta di capitalismo va in confusione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi