cerca

Bork

25 Agosto 2010 alle 16:00

Chi l'avrebbe mai detto che la dottrina dell'originalismo, che costò al suo illustre sostenitore Robert Bork una trombatura così clamorosa della candidatura a Giudice della Corte Suprema USA da meritarsi un nuovo verbo sul dizionario (to bork: stroncare la carriera di un giudice), avrebbe suscitato un simile rinnovato interesse a distanza di decenni grazie al Presidente della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi