cerca

Niente Casini, please

24 Agosto 2010 alle 20:19

Gli antichi dicevano che gli dei accecano chi vogliono perdere, in modo che essi non vedano la realtà. Oppure ne vedano due o tre in contrasto tra loro ed essi non vedano la contraddizione. Recente una dichiarazione che ho trovato di un uomo politico, credo pure di governo, tesa a recuperare l’on. Casini, alla guida del paese, come se già non avessimo abbastanza disgrazie. "Il Paese non vuole le elezioni - spiega Italo Bocchino, senza locupletarci della fonte di tanta conoscenza - e sotto sotto il voto non lo vuole neanche Berlusconi, consapevole ormai che ha solo da perderci". Secondo il capogruppo alla Camera di Futuro e Libertà, "se davvero si andasse a elezioni anticipate le uniche due certezze sarebbero il travaso di voti dal PdL alla Lega e una maggioranza al Senato diversa da quella della Camera". Conseguentemente, continua, "In uno scenario del genere Bossi avrebbe gioco facile a chiedere un passo indietro al Cavaliere, che verrebbe pensionato da quello che ritiene l’alleato più fedele, aprendo così la strada a un governo Tremonti che sarebbe a propulsione leghista e otterrebbe il voto di una maggioranza larghissima (quale, di quali partiti? E poi se maggioranza per quale ragione non dovrebbe potere governare?) che si formerebbe con l’obiettivo reale di mandare definitivamente a casa Berlusconi – obbiettivo che non si capisce perché i finiani no dovrebbero condividere, dati i recenti avvenimenti - è questa la trappola che sta scattando ed è molto difficile per Berlusconi sottrarsi, avendo rotto con i moderati Fini e Casini e avendo affidato la golden share del governo a Bossi e Tremonti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi