cerca

L'irresistibile ascesa delle illusioni

20 Agosto 2010 alle 10:30

L'Anticristo, privato dal Nazareno dello spazio, cerca sempre nel tempo le riserve del suo potere mondano, e trae da un passato mitico o da un futuro mitologico l'autorevolezza dei suoi proclami, che rimangono così inconfutabili perchè privi di senso. Obama e Fini hanno scelto di costruire la loro parabola ascendente sulle sabbie del futuro che -come tale- non si presta a salvare bensì a sedurre le folle con le stesse fantasmagorie dei sogni o dei film, vanitas vanitatum. Per aver successo, a questi figuri e ai loro tristi predecessori è stato sufficiente innalzare uno straccio e farne insegna d'ideologia, “e dietro le venìa sì lunga tratta di gente, ch’i’ non averei creduto che morte tanta n’avesse disfatta”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi