cerca

L’Occidente lava più bianco

17 Agosto 2010 alle 11:00

Ancora una volta, sul tema della moschea a Ground Zero, Tutti i politicamente correttissimi intellettuali, benpensanti e anime belle ripropongono il dogmatico assioma secondo il quale noi occidentali dobbiamo, in nome della nostra cultura, civiltà e democrazia, accettare passivamente, se non esultare, per quello che è palesemente solo un’ennesima provocazione. In caso contrario, la nostra malvagia malafede sarebbe provata e gli attentati terroristici nelle nostre città così come le persecuzioni nei confronti dei cristiani nel mondo sarebbero ampiamente giustificati se non addirittura meritati. Ora questa è solo una cazzata immane; essere civilizzati e democratici non implica - almeno non in modo diretto – di essere dei poveri ignavi stolti e pusillanimi. Certo se vivessimo in un mondo perfetto il problema non si porrebbe, ma in una tale desiderabile utopia non ci sarebbe neppure stato l’attentato alle Twin Towers. Siccome siamo tutti costretti a vivere nella realtà è meglio utilizzare parametri tangibili e oggettivi, quali reciprocità e opportunità, per decidere se la costruzione di tale moschea sia o no sensata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi