cerca

L'Italia è pronta per le riforme ?

17 Agosto 2010 alle 10:30

In fondo anche Craxi quando stava a Palazzo Chigi era odiato sia dall'opposizione che dai suoi "alleati" (De Mita). Il PC prendendo a pretesto il decreto sulla scala mobile paragonò il leader socialista a Mussolini, Thatcher e Reagan. Ho la sensazione, leggendo gli ultimi capitoli del libro di Pansa ("Cari estinti") che rimpiangessero i tanti, poco durevoli e compromessi governi democristiani. Almeno con loro si poteva trattare qualche posticino. Credo che il PD (con Repubblica e tutta la sua intellighenzia sinistra), non abbia ancora del tutto digerito il ventennio fascista e viva ancora di rimasugli dei cd valori antifascisti. Una posizione che porta ad essere inevitabilmente conservatori. La Costituzione è intoccabile, così come certi sindacati. La giustizia, non ne parliamo. Se poi si dovesse parlare di presidenzialismo.. a proposito Fini lo vuole ancora? C'è nel PD un leader carismatico con idee che non siano solo sul filo antiberlusconiano o filo dipietrista? Uno con le palle, ma senza baffi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi