cerca

Ma siamo sicuri che Napolitano sia contro il "vuoto politico"?

14 Agosto 2010 alle 13:00

Francamente, sempre che le parole del Presidente Napolitano siano state riportate fedelmente da "L'Unità", me ne sfugge la lungimiranza. Intende forse dire il Presidente che oggi non c'è un vuoto politico, vale a dire che oggi l'azione di governo - per dirla in due parole - è possibile senza intoppi? O forse intende dire che "i mercati" ignorano l'attuale situazione politica? O intende dire che la situazione attuale è quella più indicata per "consolidare e rafforzare i segni di ripresa"? O forse, cosa ancora peggiore, intende dire che nel caso in cui si venissero a creare oggettive situazioni di crisi nella maggioranza eletta, tali da pregiudicare l'azione di governo, è rischioso restituire al popolo sovrano la scelta di chi far governare? Davvero pensa così e davvero ritiene che nella situazione attuale si riesca o si possa riuscire a governare con le necessarie autorevolezza e incisività, per non dire della coerenza con il mandato ricevuto dal corpo elettorale, che casualmente tralascia nelle sue dichiarazioni? Se fosse così da un lato staremmo freschi, dall'altra, maliziosamente, il Presidente Napolitano si starebbe schierando. Il che, a dire il vero, sarebbe si malizioso ma farebbe comprendere tante cose...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi