cerca

Mozione di Settembre/ 7

12 Agosto 2010 alle 16:11

Onorevoli deputati. Siamo qui oggi riuniti per riaffermare con forza il principio fondamentale della democrazia: la sovranità del popolo. Ebbene, il popolo italiano, nel cui nome e nel cui interesse svolgiamo le nostre funzioni, ci chiese di riportare in alto il nostro Paese. Che è un grande Paese. Ce lo chiese schierandosi nettamente col Popolo della libertà e col suo alleato, la Lega Nord, assegnando loro un’ampia maggioranza in entrambi i rami del Parlamento. Lo chiese alle ultime elezioni politiche. Lo ribadì alle regionali. Ribadendolo, di fatto, il popolo italiano volle inequivocabilmente mettere a tacere i controcanti che nel frattempo si levarono. Come è noto e per ragioni inspiegabili, se non riconducibili a biechi interessi di potere personale, in seguito alle ultime votazioni i controcanti si sono via, via, addirittura inaspriti, con provocazioni e infantilismi, che hanno tradito in pieno e con sfacciata arroganza, non tanto il sottoscritto Berlusconi, bensì il popolo. Quello stesso popolo, lo ripeto, nel cui nome e nel cui interesse svolgiamo le nostre funzioni, e che scelse nettamente e ribadì nettamente, lo ripeto, una ben definita maggioranza. E questo governo, che di tale maggioranza è figlio, ha già raggiunto importanti risultati: blablabla uscire dalla crisi economica meglio degli altri Paesi e senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini, lotta alla mafia, blablabla... Altri risultati sono da venire: blablabla federalismo, giustizia, blablabla... Sia quanto raggiunto che quanto ancora da fare, non si discosta di un millimetro dall’originario mandato del popolo. Ed oggi chiedendovi la fiducia, vi chiedo di dimostrare la vostra lealtà alla democrazia. Vi chiedo un atto di responsabilità e di dignità. Vi metto, in prima persona, di fronte al sovrano: il popolo italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi