cerca

La linea politica di Fini

12 Agosto 2010 alle 20:30

Ho notato che spesso anche sul Foglio è stata valutata favorevolmente la linea politica di Fini. Secondo me, Fini non ha una vera linea politica. La sua guida è il pragmatismo totale. Negli ultimi 20 anni ha fluttuato in un range amplissimo che non lascia ben sperare per il futuro. Da Lepen a Spadolini (di cui cerca di assumere sempre più anche l'apparente distacco istituzionale ) passando per De Gaulle e Sarkozy. Dal punto di vista dei riferimenti etici la fluttuazione è stata ancora più larga . Siamo passati dal perchè non possiamo non essere cristiani, al laicismo-radicale, moderato nei toni, ma non nei contenuti. Solo alcuni anni fa Fini andava in “pellegrinaggio” a Cassino alla scoperta delle radici cristiane dell'Europa, oggi si abbevera alle fonti laiciste più spinte. Quale sarà il Futuro di Futuro e Libertà? Penso che il programma possa essere riassunto con un termine inglese : “Happening”. Si va alla giornata, l'importante è il potere e tener buoni i “poteri forti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi