cerca

Il monopolio preteso

10 Agosto 2010 alle 12:30

Essere donna di Fini nobilita, esserlo di Silvio degrada. Hanno, le fanciulle, le stesse movenze, carnali e mentali, bramano lo stesso scopo, valorizzano la stessa merce, ma, vuoi mettere il salto di qualità morale e intellettuale nel passare dai Gaucci a Fini? Come rimanere insensibili ad un viaggio di redenzione tipo "omnia munda mundis", coi sigilli finali della legalità e della moralità assoluta? Beh! I sigilli ce li mette Fini. Per forza! Solo lui ha il punzone e la ceralacca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi