cerca

Giovani, ci siamo?

4 Agosto 2010 alle 10:30

La confusione politico – istituzionale che in Italia, ormai, regna sovrana, è provocata da un’ assoluta mancanza di valori in cui i partiti politici tradizionali (di destra e di sinistra), e quindi anche i politici stessi, specialmente nei momenti di crisi, si riconoscevano, ritrovando “l’ unità necessaria” per affrontare e risolvere problematiche istituzionali e divisioni interne. Tale situazione si è riversata anche sulla generazione di adolescenti di oggi ai quali nessuna istituzione, ad eccezione della Chiesa e della Famiglia, propone più valori di riferimento per orientare il proprio progetto di vita, e se gli adolescenti di oggi non hanno un progetto di vita, la futura società non avrà piu’ obiettivi da perseguire! Signor Direttore mi consenta di rivolgermi a Lei e a tutti i giovani lettori e lettrici trenta/quarantenni, miei coetanei, per lanciare una proposta sul nostro quotidiano: visto che il futuro è degli adolescenti di oggi, dei nostri figli, ma anche nostro, credo sia giunto il momento per tutti noi che sentiamo pulsare forte i valori Cristiani, e crediamo nella centralità della Famiglia, di impegnarci in prima persona per proporre un modello di Nuova Società, composta da buoni cristiani e onesti cittadini. Un’ utopia ? Provarci non costa nulla, si potrebbe iniziare da un manifesto e vedere quanti siamo. Io ho fiducia, lancio questo mio sassolino e attendo risposte e proposte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi