cerca

Il giorno delle vittime

2 Agosto 2010 alle 21:00

Finalmente, forse dopo 30 anni , anche il giorno del silenzio per ricordare gli 85 morti della strage alla stazione di Bologna. Il Governo ha fatto la scelta giusta di non essere presente a cortei e manifestazioni . Si evita così di dar luogo alle solite e ignobili contestazioni di urli e di fischi che offendono la memoria delle vittime e dei loro famigliari. Sono ignobili e assolutamente fuori posto oggi anche il commento dell’on.Bersani "il governo non dovrebbe esistere solo per gli applausi" e il titolo sull’Unità "Governo in fuga" o "il Govero di destra diserta Bologna". Gente che cerca la rissa e con parole simili invita alla rissa, volendo magari come responsabile Silvio Berlusconi, anche della strage di Bologna di 30 anni fa. Un po’ di silenzio, un po’ di rispetto, almeno in questo giorno, per favore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi