cerca

Berlusconi tornerà alle urne?

29 Luglio 2010 alle 10:30

E’ evidente che Berlusconi non crede a un soggetto politico strutturato in senso tradizionale: il suo partito ideale consiste in una piramide con il vertice (che per definizione è uno solo, lui) e la base (la più larga possibile) degli elettori; in mezzo ha lasciato un terreno incolto, un vuoto di rappresentanza e di idee, occupato da chi sa e chi può, in genere (non sempre) da figuranti che si attribuiscono tra loro ruoli, privilegi e prebende. Questo è lo schema, e ha funzionato, visto che gli elettori l’hanno apprezzato in varie riprese, avendo tutto chiarissimo. Ecco perché la sinistra perde sempre, perché si ostina a spiegare agli italiani qualcosa che gli italiani già sanno benissimo, e nonostante questo preferiscono Berlusconi a Vendola e Di Pietro (e meno male). Ed ecco perché Berlusconi non teme di andare alle elezioni per liberarsi di Fini, che con i suoi ditini alzati e i sermoni istituzionalmente corretti sembra la caricatura di quel tal Bertinotti che naufragò nel 2008, e sembra un secolo, pace a noi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi