cerca

Perché non fare autocritica?

28 Luglio 2010 alle 18:00

A me le gogne mediatiche non piacciono e credo non si possa accusare una persona sulla base delle intercettazioni telefoniche. Allo stesso modo credo che i corrotti siano a destra e a sinistra. Non ho mai creduto che la moralità sia appannaggio di un partito o di un'area politica. Insomma, andrebbero giudicati i singoli. Cerco di essere obiettiva. Se mi chiedono cosa penso della sinistra di oggi, dico che è così inesistente da aver creato le condizioni per la nascita di un'opposizione dentro il pdl. Perchè, invece, leggendo gli interventi qui pubblicati, ci sono pochissimi disposti a fare autocritica? Perché non ammettere che è vero che Berlusconi ha fatto molte leggi su misura? Che la questione morale esiste eccome e dopo 15 anni il berlusconismo è un fallimento per le poche cose che ha prodotto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi