cerca

Paese fascista

20 Luglio 2010 alle 18:30

Legiferare in accordo con il Presidente della Repubblica; assegnare appalti a imprese ‘amiche’; permettere ai propri elettori di esercitare il diritto di voto, avere un giudice non ostile addirittura a Milano: ciò che ci rende un Paese essenzialmente fascista (come sostiene giustamente Ostellino) non è il fatto che la P3 persegua perlopiù velleitariamente questi scopi a nome del governo con la maggioranza parlamentare più ampia nella storia repubblicana, ma il fatto che questo stesso governo possa averne bisogno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi