cerca

Motore nuovo

18 Luglio 2010 alle 11:56

Il variopinto mondo "de sinistra" vive nella messianica attesa di qualcosa di nuovo, di catartico, che la faccia sembrare diversa da come oggi appare. Attenzione: sembrare, perché l'essere il migliori del mondo non è in discussione. I soliti vecchi meccanici, affaccendati attorno al vecchio motore con la pretesa di renderlo più efficiente usando gli stessi strumenti e le identiche tecnologie della sua progettazione nativa. Si dice, però, che il miracolo avverrà nella "Fabbrica di Nichi", nuovo complesso indudtrial/mentale che apre sabato 17 in quel di Bari, dove lavorando su 15 turni, anche la Fiom è concorde, al ritmo di mille parole al minuto, neologismi inclusi, si cambierà il vecchio motore con quello adatto al traffico di oggi e che, udite, udite, sarà pure ecologico al mille per mille, avendo come unico carburante "la parola". Una volta messolo a punto è automatico un robusto e costante aumento del PIL derivante dalle Royalty sulle le licenze di sfruttamento che saranno richieste da tutto il pianeta. Questo, il vero, innovativo made in Italy: "il motore che va a parole". Quando i produttori di gas e di petrolio andranno in difficoltà, niente paura: si metterà in moto, anche per loro, la parola "solidarietà".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi