cerca

L'ultima (magari) intervista del procuratore Grasso

14 Luglio 2010 alle 11:00

L’ultima intervista del procuratore Grasso su Repubblica del 12 Luglio, in cui egli parla delle indagini sulle varie “cricche”, anche se breve è molto significativa. Il procuratore afferma: ”Oggi sembra di assistere alla presenza di una rete criminale in cui c’è uno scambio di favori talmente complicato che non risulta nei nostri modelli giuridici, in particolare nel nostro modello di reato di corruzione”. E ancora: “Il problema è tutto nella difficoltà di individuare una figura di reato che si percepisce come qualcosa di illecito, ma è difficile da perseguire da un punto di vista penale”. A parte la vaghezza di verbi come “sembra” o “si percepisce”, io da comune cittadino, sulla base delle parole di Grasso, ho capito questo: difficilmente gli atti compiuti dagli indagati potranno essere definiti reati secondo il nostro codice penale (peccato non avere quello cubano, sarebbe tutto così semplice). Però si tratta certamente di crimini. Sulla base di cosa ? Sulla base di un modello di reato che ancora non esiste. Io ho smesso di sperare che il nostro diventerà un paese in cui i magistrati non rilasciano interviste ma svolgono il loro lavoro in nobile e rigoroso anonimato. Vorrei almeno continuare a sperare che un giorno non si leggano più interviste in cui proprio i magistrati fanno scempio, per come la vedo io, di distinzioni e concetti fondamentali, senza i quali non si può parlare di certezza del diritto. Ammetto però che nel finale dell’intervista Grasso, fortunatamente, riporta l’analisi su un piano di chiarezza, precisione e rigore giuridici. Al giornalista che ricorda che si potrebbe sostenere che si tratta solo di attività di lobbying e di pressione lecita per favorire interessi privati, egli replica. “Bisogna vedere se questa attività lobbistica mette in pericolo la democrazia…”. Giusto, tutti condannati per “attentato alla democrazia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi