cerca

Caldo italiano

14 Luglio 2010 alle 08:30

Gente seminuda per le strade che grida senza un particolare motivo, camerieri che si prendono a cazzotti dietro l'angolo, sporcizia e uffici chiusi, mentre ovunque regna un'umidità da palude. Sirene suonano per soccorrere l'ennesimo malore improvviso, mentre dei clienti d'albergo si lamentano minacciando d'andarsene perché l'impianto d'aria condizionata si è momentaneamente bloccato. Dei ragazzi in costume, con la sigaretta in bocca per “darsi un tono”, fanno a gara a chi fa più rumore con il motorino, mentre ai primi piani delle famiglie cercano invano di fare il riposo del pomeriggio. Alla sera dopo la pizza e il gelato tutti in spiaggia a urlare a squarcia gola la propria canzonetta, rovesciando possibilmente qualche bidone dell'immondizia, così, per “sentirsi vivi”. Tra un venditore ambulante e l'altro, qualche ladruncolo ne approfitta e scippa una povera anziana che cerca le medicine dentro alla borsa, mentre poco distante un ragazzotto tenta di ubriacare la propria fidanzatina, con la speranza di “finirla in gloria”. L'aria euforica della calura contagia anche i più timidi, che con il vestiti bagnati dal sudore, cercano sollievo attorno a qualche fontana sporca. Ad un tratto un mezzo uragano coglie di sorpresa i turisti che iniziano a correre scappando in tutte le direzioni per sfuggire all'acquazzone improvviso e già a lamentarsi, sperando che il tempo torni subito bello, mentre un tedesco, con un po' di congestione, vomita in mezzo alla strada piena zeppa di volantini dei locali notturni all'ultimo grido. Cos'è ...l'inferno? No, solo l'estate. In Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi