cerca

La politica del "fare"

13 Luglio 2010 alle 10:00

Qualcuno mi spiega cos'è veramente la politica del "fare"? Non sento altro che parlare di gente che vuole fare per il Nord, per il Sud, per la Sardegna, per i "deboli", per gli imprenditori... In tutto questo dov'è la persona? Siamo sicuri che sia giusto diffondere un comune senso della politica basato su eventi ed opere non chiaramente congiunte a un'idea, una visione del mondo, un'antropologia? Oppure è realmente opportuno tornare ad una politica del "pensare e poi fare"?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi