cerca

Berlusconi, il Barbaro

12 Luglio 2010 alle 20:38

Purtroppo, da anni in Italia qualunque discussione politica, anche su principi generali o astratti, finisce per aggrovigliarsi intorno a quello che ha detto o ha fatto Berlusconi. Provate a parlare di privacy, o di tasse, di fame ne mondo, di economia globale o perfino di mondiali di calcio e vedete se l'interlocutore a un certo punto non si agita evocando il Mostro. E' deprimente una sinistra confusa e smarrita che non ha idee proprie, ma gioca di rimessa su quelle (vere o presunte) del Nemico. Che farebbero tanti oppositori senza Berlusconi il Barbaro? Quando non sarà più a capo del PDL, sarà una vera tragedia per il PD, ancor più che per i suoi. Come nel finale della famosa poesia di Kavafis, "E ora, che sarà di noi senza Barbari? Dopotutto, quella gente era una soluzione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi