cerca

Terremoti

8 Luglio 2010 alle 18:30

Non può esistere confronto tra il dolore dei friulani e quello degli abbruzzesi colpiti entrambi da una tragedia spaventosa.Le sciagure sono sempre dolorose. Io ho vissuto tutto il periodo dell'emergenza terremoto in friuli in un centro operativo che coordinava gli aiuti ammirando sempre la dignità del popolo friulano che da subito si è rimboccato le maniche ed ha lavorato duramente in silenzio. Non ho assistito allora ad alcun lamento da parte delle autorità e della popolazione in merito al ritardo degli aiuti o alla loro insufficienza. Nel recente terremoto in abbruzzo non si è mai visto una maggiore solidarietà da parte di tutto il paese Gli aiuti sono stati molto maggiori di quanto avvenuto in casi analoghi. Nonostante questo le manifestazioni popolari di protesta guidati anche da autorità locali sono state molto numerose. Ricordo solo che in Friuli la parola dominante era "bessoi" Forse farebbe bene anche agli abruzzesi adottarla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi