cerca

Storie d’ordinaria follia

6 Luglio 2010 alle 08:30

Coglie nel segno Rino Formica quando afferma che non saranno i distruttori del socialismo a diventare socialisti. Il riformismo (qualcuno ricorda il lib-lab?) unica possibilità per modernizzare il paese, costituzione compresa, è uscito sconfitto dalle procure e dagli ex Comunisti. Il mini compromesso storico del PD, non troverà mai il bandolo della matassa, pena riconoscersi socialista e magari Craxiano. La destra Berlusconiana, che sembrava in grado di riprendere, grazie alle indubbie doti del premier, il filo del discorso, non ha saputo in tre legislature mettere a segno alcuna riforma strutturale, nonostante una maggioranza schiacciante in parlamento. Ogni legge si è trasformata in un referendum pro o contro Berlusconi; quasi culto della personalità da un lato e odio viscerale dall’altro. A sinistra gli idolatri della costituzione attuando col PD il mini-compromesso storico, contribuiscono e non poco, alla dannazione del paese. Unica e importante realizzazione il bipolarismo, voluto e amato dalla stragrande maggioranza degli Italiani e costantemente minacciato da basse manovre opportunistiche di maggioranza e opposizione perché non seguito da riforme istituzionali altrettanto incisive come, una fra le tante, l’abolizione del bicameralismo perfetto, che rende complesso l’agire del governo. Si ricorrerà al federalismo voluto dalla Lega, quale ultima spiaggia per il fallimento della Repubblica Italiana. Dobbiamo ricorrervi, perché una striscia di terra nel mediterraneo, uno staterello di pochi milioni di Km quadrati, non riesce a tenere in piedi una ventina di regioni con le sue diversità. Quest’inedia ha fatto sì che alla questione meridionale, irrisolta, si è aggiunta quella settentrionale. Le profondissime istanze di cambiamento, a destra come a sinistra, a nord come a sud, sono costantemente frustrate dall’incapacità cronica della classe politica nel trovare onorevoli compromessi su temi fondamentali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi