cerca

E Grasso ?

30 Giugno 2010 alle 08:30

La Corte d'Appello, con la sentenza dell'Utri, ha sconfessato il teorema fatto proprio dal Procuratore Antimafia Pietro Grasso. Il fatto (l'origine mafiosa di Forza Italia) non sussiste, c'è poco da interpretare casellianamente (o con le acrobazie di Repubblica online). Grasso, sempre facondo, oggi tace. Ha invece il preciso dovere di smentirsi e scusarsi, o di dimettersi, e non può soccorrerlo la dimestichezza con le gaffes (ieri ha dichiarato in conferenza stampa "faremo con i Cinesi quel che facciamo con i mafiosi"). Un sua dichiarazione ufficiale è dovuta non solo come riparazione verso Berlusconi e gli elettori di centrodestra, ma anche in risposta alla richiesta di chiarimenti avanzata dal direttore Ezio Mauro (per ragioni e con finalità opposte) il giorno stesso delle incaute dichiarazioni. Non è dunque questa o quell'Italia ad esigerlo, ma l'Italia intera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi