cerca

Non è la prima volta

29 Giugno 2010 alle 09:33

che il Belgio fà sentire la sua voce contro il Papa. In occasione della visita pastorale in Africa lo scorso anno, il Santo Padre fu intervistato sull'aereo ed espresse chiaramente il suo disaccordo sull'uso indiscriminitato del preservativo che, a dire delle case farmaceutiche europee, è indispensabile ad evitare il contagio dall'Aids. Il Santo Padre invece si soffermò sull'importanza di astenersi da rapporti sessuali occasionali. Ebbene, fu proprio il Belgio a protestare energicamente per le dichiarazioni del Papa, seguito poi dalla Spagna. Siamo in piena campagna anticlericale, stile illuminista, dove la Chiesa è ritenuta ormai il capro espiatorio di tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi