cerca

La caduta degli dei

29 Giugno 2010 alle 08:00

Il prometeo incatenato ha umiliato le attese di milioni di persone che sul concetto di res-publica, reciprocità ed equità volevano reimpostare la vita civile della società. Ha scelto un inspiegabile modo per farlo, un suicidio di cui è difficile comprendere i contorni. Si esaurisce qui la parabola etica del governo, spiaggiato come un capodoglio impazzito. Ci lascia la palingenesi mai compiuta e sempre posticipata, mentre lo stato e intere regioni disattendono il concetto di Res-publica né comprendono il significato di reciprocità, e dove le cricche comandano. La società vieppiù incivile, simile ad un girone Dantesco, fatica a salire per riveder le stelle. I sigilli del vaso di pandora sono infranti e s’annuncia tempesta per i naviganti. Gli dei sono caduti; è giunto il tempo degli uomini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi