cerca

Zucconi e Lippi

26 Giugno 2010 alle 09:00

"La vicenda di Marcello il Viareggino "Part One" e "Part Two" è in fondo la classica storia del giocatore d'azzardo dostoevskijano che azzecca l'en plein alla roulette nel 2006 e crede di essere stato bravo e di poter quindi ripetere il colpo, puntando, puntando e scommettendo fino all'inevitabile disastro...testardaggine presuntuosa, la convinzione di "cesarismo da spogliatoio", di uomo del destino, il perenne italiano che crede, in forza della propria presunzione, di poter rifare, se non una nazione, almeno una nazionale.". Quanto livore, quanto astio gratuito. Offese incomprensibili, impresentabili ed esagerate a parte, almeno, grazie all'italiano Lippi, l'Italia nel 2006 - nonostante Repubblica e gli Zucconi di allora - e' rientrata nell'Albo d'Oro del calcio dopo 24 anni, e, se non altro ieri, come nella mail ricevuta da un amico colombiano, siamo stati protagonisti dei 16 minuti piu' emozionanti di tutto il mondiale, vorrei capire invece il ruolo dell'italiano Zucconi, se non riguardo ai mondiali di Calcio, nell'albo d'oro mondiale della notizia o delle emozioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi