cerca

Morituri te salutant!

26 Giugno 2010 alle 08:00

I gladiatori di un tempo erano schiavi senza salario e lottavano con la vita in palio per ottenere la propria liberazione, erano morituri con dignità. I calciatori di oggi guadagnano anche in tempo di crisi come dei magnati dell'industria e non sacrificano nemmeno il setto nasale per realizzare il goal della vittoria, sono imperituri per viltà. Due cose sono necessarie per invertire il presente tramonto della civiltà europea: tornare a tributare come eroi esclusivamente i militari caduti per la Patria e i martiri uccisi a causa di Cristo, e passare per il filo della spada quegli idoli dell'arena che come in ogni idolatria sono sempre fasulli e immeritatamente beati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi