cerca

Privacy

24 Giugno 2010 alle 19:30

Il fondatore di Facebook dichiara la privacy un valore superato; a parte che è come chiedere a SB che ne pensa del comunismo, sarebbe il caso di non dimenticare (ma dubito che i lettori di Repubblica siano granché interessati) che oltre alla privacy lo sputtanamento preventivo dell'imputato mina alla base la possibilità di un giusto processo, valore peraltro ben difficile da superare essendo universalmente ignorato, a cominciare dal Codice Penale che prevede il segreto istruttorio solo a tutela dell'indagine e non dell'imputato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi