cerca

Lippi: nessun dubbio tra Juve e nazionale?

22 Giugno 2010 alle 11:08

Una sentita considerazione sulle originali e coraggiose scelte di Lippi che, già in Italia, aveva deciso di portare in Sud-Africa la bellezza di sei juventini (dovendosi inoltre privare - vero sacrificio - di giovani campioni come Grosso e Legrottaglie)... non pochi per una squadra (la Juventus) arrivata settima nel passato campionato. Già, pensare di portare giocatori che per tutto il campionato hanno fatto "i cani sciolti" con l'allenatore del momento (Ferrara e Zaccheroni). Già, dimenticando che "costoro" hanno giocato o non giocato nella Juve... in un quadro generale "fuori disciplina"... a cominciare da un "elemento" sempre più a rischio come Camoranesi. Poteva, poi, un Cannavaro dare alla Nazionale più di quello che ha fatto vedere nella Juve ? In una Juventus, dove in ogni partita, ognuno giocava per conto suo e senza rispondere a nessun tipo di schema. Sintomatico, nel dopo-partita, la dichiarazione del C.T., a risposta di un giornalista, perchè avesse sostituito Pepe... "non aveva fatto ciò che gli avevo chiesto...". Possibili analogie di soluzione alla Domenech ? Ma mi raccomando, nessuno si affanni a salire sul prossimo carro dei vincitori (politici e non).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi