cerca

Il pendolo

22 Giugno 2010 alle 16:30

Mia nonna mi ha insegnato che la luce scaturisce dalla giusta combinazione del polo positivo e del polo negativo. Uno solo non combina nulla. Se uno prevale sull'altro, idem. A questo mi viene da pensare leggendo di Pomigliano. Il pendolo sembra essersi spostato tutto dalla parte di un polo, senza il necessario sforzo per agire uniti nelle diversità. Una sana logica non-conflittuale avrebbe suggerito di ricercare insieme, azienda e lavoratori, un punto di equilibrio sul come organizzarsi per muoversi verso lo stesso comune obiettivo. Oppure c'è qualcuno che pensa che l'azienda voglia male ai suoi collaboratori o che questi vogliano la rovina della loro azienda? Il problema è l'abuso che alcuni hanno fatto dei diritti fondamentali. Ma questa non mi sembra una buona ragione per limitare i diritti e per tagliare fuori le rappresentanze sindacali. Si studi una soluzione per risolvere queste eccezioni dannose e le relative connivenze. Il buon senso mi suggerisce che un semplice meccanismo congiunto di management e dipendenti che monitorizzi costantentemente il mantenimento dei giusto equilibrio aziendale, consentirebbe di raggiungere i comuni obiettivi e di rimuovere, o meglio, prevenire le situazioni negative. Cioè, agire uniti nelle diversità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi